Ordine Veterinari Asti | COVID-19 08/03/2020
16785
post-template-default,single,single-post,postid-16785,single-format-standard,qode-listing-1.0.1,qode-social-login-1.0,qode-news-1.0,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,footer_responsive_adv,qode-theme-ver-12.0.1,qode-theme-bridge,bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.2,vc_responsive
 

COVID-19 08/03/2020

COVID-19 08/03/2020

Cari Colleghi,

in relazione alla situazione sanitaria COVID-19 ed al DPCM20200308 (in allegato) del 08/03/2020, l’OMV di Asti in costante comunicazione con la Federazione OMV Nord Ovest e la FNOVI, ritiene opportuno chiarire e rispondere ai quesiti di ordine professionale che ci interessano direttamente.

Ricordiamo che la nostra è una professione sanitaria e quindi in prima linea nella cura degli animali e della tutela della salute pubblica.

Per quanto riguarda la veterinaria pubblica si fa riferimento al DGSAF 005086-P del 2/03/2020 che spiega chiaramente le disposizioni di legge (in allegato).

Per quanto riguarda la veterinaria non DPA, valgono le stesse regole sanitarie di ogni attività:

  1. Mantenimento dei contatti sociali ad una distanza di almeno 1 metro
  2. Evitare assembramenti in ambulatorio, garantendo un accesso con modalità contingentate, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali (es. massimo2 o 3 persone in attesa all’interno del locale)
  3. Pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcool
  4. Non toccarsi occhi e bocca con le mani e quindi lavarsi le mani sovente
  5. Evitare un uso promiscuo di oggetti (bicchieri e bottiglie)
  6. Evitare strette di mano ed abbracci
  7. Nei locali (ambulatori) mettere a disposizione soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani
  8. Lavorare possibilmente su appuntamento

Per la veterinaria DPA e domiciliare, al momento nell’ambito delle zone rosse c’è possibilità di movimento sempre solo per comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero spostamenti per problemi di salute (Art. 1 comma 1 lettera A) e nel rispetto delle norme generali sopra indicate.

Per i movimenti al di fuori di delle zone rosse aspettiamo disposizioni di chiarimento.

La nostra categoria è parte integrante della sanità e pertanto deve, in questi momenti, essere responsabile e preparata.

Insieme supereremo al meglio questo periodo difficile che richiede calma, attenzione e rispetto delle regole.

L’OMV darà informazione di provvedimenti specifici man mano che saranno definiti.

Si raccomanda di rimanere aggiornati consultando fonti affidabili e siti istituzionali.

Ricordiamo inoltre l’assunzione di responsabilità, di parola e di comportamento.

 

Il Presidente OMV ASTI

Dr. Pasciuta Massimo

Documento_Principale_0005086-02_03_2020-DGSAF-MDS-P

DPCM_20200308.pdf

Tags: